Dimensione Caratteri

Colori

Accessibilita'

header

Unione Europea.Ministero del Lavoro e Delle Politiche SocialiGoverno Italianofse in ItaliaMinistero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

20-21.10.2015 - Laboratorio Tematico "Il contributo della VAS dei Programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020"

Il contributo della VAS dei Programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020: un confronto tra le Regioni su percorsi, strumenti e risultati”

Milano, 20-21 ottobre

Nell’ambito del Programma Operativo Nazionale 2007-2013 "Governance e Azioni di Sistema", il Ministerodell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali, in qualità di beneficiario della linea di intervento Sviluppo Sostenibile del Programma, ha organizzato il laboratorio tematico dal titolo Il contributo della VAS dei Programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020: un confronto tra le Regioni su percorsi, strumenti e risultati” in data 20-21 ottobre.

Finalità del laboratorio è stata quella di stimolare una riflessione congiunta sull'incisività dei percorsi di Valutazione Ambientale Strategica nei Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) della programmazione 2014-2020 al fine di effettuare una prima valutazione della loro efficacia per il perseguimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale e di tutela della biodiversità nello sviluppo rurale dei loro territori.

Il laboratorio tematico ha visto la partecipazione di funzionari e dirigenti della Pubblica Amministrazione di differenti regioni (Campania, Calabria, Lombardia, Emilia Romagna e Valle d’Aosta) coinvolti, a vario titolo (Autorità di Gestione dei PSR e Autorità competenti per la VAS) nella Programmazione 2014-2020 relativa allo Sviluppo Rurale.

Il laboratorio è stato articolato in due sessioni:

  • la prima, di carattere introduttivo, si è svolta nello scenario della manifestazione EXPO 2015, tra i cui temi portanti sono annoverati, come noto, l’agricoltura di qualità, la tutela della biodiversità e lo sviluppo sostenibile. L’incontro si è concretizzato nella visita agli spazi del Biodiversity Park, del cluster Zone Aride e di alcuni padiglioni tra i più significativi sulle tematiche affrontate all’interno del laboratorio (il Marocco per la biodiversità, Israele e per l’uso delle risorse idriche e l’innovazione delle tecniche per il risparmio e la distribuzione dell’acqua per uso irriguo, il Qatar per le pratiche di desalinizzazione dell’acqua di mare a scopi agricoli e la Germania con una rappresentazione creativa delle fonti dell’alimentazione intese come suolo, acqua, clima e biodiversità);
  • la seconda prettamente dedicata al confronto e al dibattito, sia tecnico che istituzionale, tenutasi presso la sede della Regione Lombardia, è stata focalizzata sull’analisi e la valutazione degli aspetti di maggiore rilevanza che hanno o non hanno consentito un’effettiva incidenza della VAS sulla costruzione e la definizione delle scelte dei PSR. La sessione è stata articolata a sua volta in 4 ambiti tematici, ossia l’ambito procedurale, criteri di territorializzazione adottati,i contenuti dei PSR e le potenziali criticità in fase attuativa, includendo in quest’ultimo punto anche il monitoraggio ambientale della VAS previsto da normativa.

Ancora una volta è emersa la necessità di non intendere la VAS come un mero aspetto procedurale ma di cogliere l’opportunità di tale strumento per la generazione delle alternative (spesso carenti), la costruzione delle decisioni di piano, la condivisione delle scelte con le comunità locali grazie agli strumenti di partecipazione insiti nella procedura e la valutazione del perseguimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale prefissati.

In allegato è disponibile il programma dell'evento. E’ poi possibile accedere alla sezione riportante le presentazioni dell’incontro, cliccando sull'immagine riportata di seguito.

Allegati:
Scarica questo file (LAB_TEM_MILANO_7B - programma.pdf)Programma Evento[ ]314 Kb

Video

Photo Gallery